Il Grande Teatro e le Storie di Francesco Edallo

PrestAbiti

PrestAbiti č un sito creato da volontari per gestire il lascito di abiti di scena

Compagnia del Santuario

Rassegna stampa

Data: sabato 15 aprile 2017

Testata: Il Nuovo Torrazzo

PrestAbiti: al San Domenico pių di 200 costumi

Iniziativa fantastica: presso il guardaroba del teatro San Domenico sono a disposizione, per il prestito gratuito, a compagnie teatrali, ma anche a privati cittadini, oltre 200 abiti di scena della Compagnia del Santuario: "Checco sarà senz'altro contento dell'iniziativa — ha commentato letta Clark ricordando il marito Francesco Edallo, regista, autore e 'padre' della Compagnia del Santuario. Martedì mattina nella bella cornice dei chiostri della Fondazione San Domenico, il suo presidente Giuseppe Strada e Ietta hanno illustrato l'iniziativa che non solo arricchisce di un'ulteriore opportunità il teatro stesso, ma che sottolinea come la Compagnia diretta da Edallo abbia, in qualche modo, segnato il teatro a Crema. I costumi, che da alcuni anni sono stati "firmati" da Franca Firmi, e l'attrezzistica (oggetti di scena e non solo) sono dunque a disposizione delle compagnie di teatro del territorio alcune delle quali, a partire dal 19 aprile saranno protagoniste della rassegna Cremainscena, che verrà aperta da Teatro a pezzi, il nuovo lavoro della Compagnia del Santuario, fortemente ringraziata dalla moglie di Edallo per l'ottimo lavoro svolto: "Gli abiti sono stati catalogati e numerati in modo da rendere fruibile e ordinato il loro prestito gratuito. Ve ne sono di tutti i tipi e fogge: da quelli del teatro goldoniano e di Moliére fino ai costumi ottocenteschi e più contemporanei. Per accedere al prestito è sufficiente andare sui siti www compagniadelsantuario.it e www.teatrosandomenico.com/ e selezionare la voce PrestAbiti: qui è possibile scorrere l'elenco fotografico dei vestiti che possono essere comodamente visionati e scelti. Una semplice telefonata permetterà di prendere in prestito l'abito (che al di là di limiti temporali che non sono comunque stati definiti) dovrà essere restituito così come è stato consegnato. Un particolare ringraziamento a Marco Mariani che ha realizzato il sito e che lo terrà aggiornato". Un'opportunità già sfruttata da alcune compagnie che parteciperanno a Cremainscena e da-gli alunni del corso di teatro curato da Rosa Messina. Una evidente dimostrazione di quanto l'idea sia "geniale". Durante la rassegna gli abiti — davvero belli e particolari — saranno esposti in una mostra allestita nel foyer del teatro, che permetterà di conoscere il vasto "patrimonio" che la Compagnia del Santuario, in stretta collaborazione con la Fondazione', mette a disposizione.

Mara Zanotti

 Elenco articoli